Le Convenzioni di Ginevra (Ermeneutica dei testi giuridici)

—Le scritture del diritto- Ermeneutica dei testi giuridici—

Convenzioni di Ginevra

La base del diritto internazionale umanitario

Le quattro Convenzioni di Ginevra del 1949, i due Protocolli aggiuntivi del 1977 e quello del 2005 costituiscono la base del diritto internazionale umanitario. Tutti gli Stati del mondo hanno aderito alle quattro Convenzioni e alla Svizzera, in quanto Stato depositario e firmatario, spettano importanti obblighi giuridici.

Le Convenzioni di Ginevra proteggono in primo luogo le persone che non partecipano o non partecipano più a un conflitto armato, vale a dire i civili e i prigionieri. Chi si trova in balìa della violenza di una delle parti in conflitto ha sempre il diritto al rispetto della sua vita e della sua incolumità fisica e psichica.

Le Convenzioni di Ginevra e i Protocolli aggiuntivi

  • La 1. e la 2. Convenzione di Ginevra del 1949 impegnano gli Stati firmatari a proteggere i feriti, i malati, i naufraghi, il personale medico, le ambulanze e gli ospedali. Le parti in conflitto devono garantire loro cure e assistenza.
  • La 3. Convenzione di Ginevra contiene regole particolareggiate sul trattamento dei prigionieri di guerra.
  • La 4. Convenzione di Ginevra protegge da maltrattamenti e violenza i civili che si trovano in mano nemica o in territorio occupato.
  • Il 1. Protocollo aggiuntivo del 1977 completa le regole della 4a Convenzione di Ginevra per i conflitti armati internazionali e contiene regole sulla conduzione della guerra, come il divieto di attaccare persone e oggetti civili e la limitazione dei mezzi e dei metodi autorizzati.
  • Il 2. Protocollo aggiuntivo del 1977 completa l’unico articolo delle Convenzioni di Ginevra applicabile anche nei conflitti armati internazionali (articolo 3 della 4. Convenzione di Ginevra). Anche in caso di conflitto armato interno occorre distinguere gli obiettivi militari dalle persone e gli oggetti civili.
  • Nel dicembre 2005, una Conferenza Diplomatica indetta dalla Svizzera ha approvato il 3. Protocollo aggiuntivo, che introduce un nuovo emblema, il Cristallo Rosso. A partire dal 14.01.2007, il nuovo simbolo può essere utilizzato in aggiunta alla Croce Rossa e alla Mezzaluna Rossa per segnalare persone e oggetti che devono essere protetti (il Leone Rosso con il sole non sarà più impiegato).

Le Convenzioni di Ginevra del 1949 e il 2. Protocollo del 1977 costituiscono oggi il diritto internazionale abitudinario valido per tutti gli Stati e le parti in conflitto.

1
Convenzione di Ginevra del 12 agosto 1949 per migliorare la sorte dei feriti e dei malati delle forze armate in campagna (con All.)

testo in .pdf
Testo 1 convenzione

2
Convenzione di Ginevra del 12 agosto 1949 per migliorare la sorte dei feriti, dei malati e dei naufraghi delle forze armate di mare (con All.)

testo in .pdf
Testo 2 Convenzione

3
Convenzione di Ginevra del 12 agosto 1949 relativa al trattamento dei prigionieri di guerra (con All.)

testo in .pdf
Testo 3 Convenzione

4
Convenzione di Ginevra del 12 agosto 1949 per la protezione delle persone civili in tempo di guerra (con All.)

testo in .pdf
Testo 4 Convenzione

5
Protocollo aggiuntivo dell’8 giugno 1977 alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati internazionali (Protocollo I) (con All.)

testo in .pdf
1 protocollo aggiuntivo

6
Protocollo aggiuntivo dell’8 giugno 1977 alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo alla protezione delle vittime dei conflitti armati non internazionali (Protocollo II) (con All.)

testo in .pdf
2 protocollo aggiuntivo

7
Protocollo aggiuntivo dell’ 8 dicembre 2005 alle Convenzioni di Ginevra del 12 agosto 1949 relativo all’adozione di un segno distintivo addizionale (Protocollo III)

testo in .pdf

3 protocollo aggiuntivo

Torna alla Home Page del Sito:

In Poesia- Filosofia delle poetiche e dei linguaggi

https://asidel.wordpress.com/



Categorie:R01- Ermeneutica giuridica

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

NUOVA STORIA VISUALE - NEW VISUAL HISTORY

CULTURE VISIVE, SIMBOLICHE E MATERIALI - VISUAL, SYMBOLIC AND MATERIAL CULTURES

LINGUE STORIA CIVILTA' / LANGUAGES HISTORY CIVILIZATION

LINGUISTICA STORICA E COMPARATA / HISTORICAL AND COMPARATIVE LINGUISTICS

TEATRO (E NON SOLO) - THEATRE (AND NOT ONLY)

Testi, soggetti e ricerche di Antonio De Lisa - Texts, Subjects and Researches by Antonio De Lisa

TIAMAT

ARTE ARCHEOLOGIA ANTROPOLOGIA // ART ARCHAEOLOGY ANTHROPOLOGY

ORIENTALIA

ARTE E ARCHEOLOGIA / ART AND ARCHEOLOGY

ESTETICA ORGANICA- PER UNA TEORIA DELLE ARTI

ORGANIC AESTHETICS - FOR A THEORY OF THE ARTS

LOST ORPHEUS ENSEMBLE

Da Sonus a Lost Orpheus: Storia, Musiche, Concerti - History, Music, Concerts

Il Nautilus

Viaggio nella blogosfera della V As del Galilei di Potenza

SONUS LIVE

Sonus Online Music Journal

The WordPress.com Blog

The latest news on WordPress.com and the WordPress community.

ANTONIO DE LISA OFFICIAL SITE

Arte Teatro Musica Poesia - Art Theatre Music Poetry - Art Théâtre Musique Poésie

IN POESIA - IN POETRY - EN POESIE

IN POETRY - PHENOMENOLOGY OF LITERATURE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: